domenica 10 maggio 2009

Strawberry cheese cake


Con le prime giornate calde arriva la voglia di qualcosa di fresco e da classici ciambelloni o plum cake da colazione, viene maggiormente voglia di passare a qualcosa da tenere in frigo, alle torte fruttate, alle creme:
questo e' il tempo delle crostate alla frutta, delle fragole ... tornano i colori in cucina e tutto torna a essere molto più creativo.

Tutto comincia con l'acquisto di uno di quegli aneli in acciaio regolabili, e con una delle solite discussioni con Antonellina.

Ho conosciuto Antonella qualche anno fa' su un forum di cucina e in quest'ultimo anno ho avuto modo di conoscerla meglio e di scoprire quanto io e lei siamo simili.
Abbiamo lo stesso modo di vedere le cose, gusti molto somiglianti é sempre un piacere confrontarmi con lei e spesso, siamo cosi' telepatiche da cucinare a pranzo e a cena le stesse cose senza esserci messe daccordo prima!:)
Abbiamo una cosa in comune in maniera particolare:
L'attrazione ed il fascino per le "americanate" e per tutto il cibo che ha l'aspetto anglosassone.

Su questo argomento ci intendiamo al volo e quando le parlai della mia intenzione di voler fare una cheese cake, con determinati ingredienti, dopo nemmeno 5 minuti, sbucò fuori con la soluzione.

- " Antonella voglio fare una cheese cake, ma non la classica New York cheese cake cotta in forno...
la voglio fresca, di quelle che vanno fatte con la gelatina, simile ad una bavarese... inoltre la mia idea e' quella di usare esclusivamente formaggio Philadelphia e panna... del resto in america per le cheese cake non usano esclusivamente Philadelphia?
Ho paura di sbagliare le proporzioni, ho paura che sappia "troppo" di formaggio... vorrei che fosse delicata..."

Mentre continuavo a scrivere a ruota libera lei intanto cerca dove sa di trovare qualcosa d'interessante:

-" Lety forse l'ho trovata!
Questa prevede proprio panna e philadelphia!"
No Bake Cheesecake topped with Strawberries


Grande Antonella!
Era proprio ciò che avevo in mente e leggendo al volo sapevo già cosa avrei dovuto modificare e come doveva essere esteticamente.

E' vero in america usano formaggio Philadelphia per le loro famose torte... ma per quanto ne sappia non e' completamente uguale a quella commercializzata in Italia.
Avevo paura che alla fine prevalesse il gusto un po' troppo saporito rispetto al mascarpone o alla ricotta, formaggi che abitualmente si usano in Italia per questo genere di torte.
Per paura di ottenere una crema troppo "saporita" o salata, decido di contrastare un po' aggiungendo della purea di fragole alla crema e di modificare leggermente le proporzioni formaggio/zucchero.

Ecco la ricetta modificata:

STRAWBERRY CHEESE CAKE






Biscotto:

200 gr. di biscotti tipo Digestive finemente schiacciati

70 gr. di burro fuso

Ripieno:

400 gr. di formaggio Philadelphia

100 gr. di zucchero a velo

400 ml di panna da montare

10 gr. di gelatina in fogli

2 cucchiai d'acqua

250 gr. di fragole

Topping (da RecipeZaar):

450 gr. di fragole passate al setaccio

2 cucchiaini di zucchero

4 cucchiaini di amido di mais

1 cucchiaino di vaniglia


Preparazione:


In un pentolino far sciogliere il burro senza farlo friggere.
Unire i biscotti precedentemente ridotti in polvere e mischiare bene.
Sistemare il composto sul fondo di una teglia con cerniera, o sul fondo dell'apposito anello di acciaio o in alternativa un anello fatto con dell'acetato, con diametro 24 cm.
Schiacciare bene con la forchetta fino ad attenere uno strato ben uniforme.
Riporre in frigo.
Intanto mettete i fogli di gelatina in un piatto con 2 cucchiai di acqua calda fin quando si siano completamente sciolti: importantissimo per evitare di ritrovare grumi dentro la crema.

Montare la panna e riporla in frigo fino all'utilizzo.
Passare al mixer le fragole riducendole in purea.
In una ciotola sbattere per circa 10 minuti con le fruste la Philadelphia con lo zucchero a velo:
bisogna ottenere una crema soffice e spumosa.
A questo punto unire la purea di fragole, la gelatina ancora liquida ma ormai fredda.
Sbattere bene per amalgamare tutti gli ingredienti.

Unire alla crema di formaggio la panna delicatamente, ricoprire con la crema la base di biscotti e riporre in frigo almeno 6 ore, anche se consiglierei tutta la notte per non avere problemi quando verra' sformata:
passare la torta per circa 30 minuti nel freezer faciliterà l'operazione.
Decorare con il topping.

Per il topping
Mettere in un pentolino tutti gli ingredienti avendo cura di versare pian piano il succo delle fragole sull'amido e lo zucchero in modo da non avere grumi.
Continuare a girare a fiamma moderata fin quando tutto comincia ad addensare.
Lasciar raffreddare prima di versare sulla superficie della torta.

Una torta delicatissima, che si scioglie in bocca!
Consiglio di usare panna di ottima qualità per non alterarne la delicatezza e di non ricorrere a formaggi simil-philadelphia che spesso risultano essere più salati, visto che alla fine panna e formaggio rappresentano gli ingredienti fondamentali che determinano il gusto di questa preparazione.

27 commenti:

rosypasticciona ha detto...

Leggendo che ti piacciono le americanate mi hai ricordato Alberto Sordi e il " MO ME TE MAGNO !"
Il tocco italiano non può mancare, complimenti è da provare.

fiOrdivanilla ha detto...

semplicmente fan ta sti ca.

fantasie ha detto...

Bellissima con quel tocco di rosso lacca lucido sopra! E per dirlo all'inglese: wonderfull!

Paoletta S. ha detto...

Già wonderfull!
p.s. anche la foto ;)

Snooky doodle ha detto...

che bonta questo cheese cake !

katty ha detto...

questo dolce è una delizia!! sia per il palato che per la vista!! baci!

marjlet ha detto...

grazie a tutte, il rosso e' il mio colore preferito... la torta molto delicata e fresca, la rifaro' a ripetizione :)

PAOLETTA:
grazie paoletta, so che tu non ti sei soffermata tanto sulla torta ma sulla foto:)!
Grazie alle tue preziose dritte sono riuscita ad ottenere una foto discreta nonostante le caratteristiche della mia digitale!
grazie ancora anche ad Ale.

dolceamara ha detto...

wow ch buona. Ho in programma anche io di fare una cheese cake in questi giorni, xò quella classica con la panna acida e cotta al forno. Adoro quel fondo biscottato burroso :) .
Buona giornata. Lisa

marjlet ha detto...

hai ragione, quel biscottino è buonissimo e non e' mai abbastanza :)

Federica ha detto...

Meravigliosa!!! chissà che buona!!

LeCiorelle ha detto...

ho visto che anche tu hai una bellissima cheesecake e me la segno la tua perchè è una variante da provare!!! ;-) a presto...

Sarachan ha detto...

Ciao Marjlet, è davvero invitante questa cheescake, assolutamente da provare! Grazie della ricetta!

Farfallina ha detto...

Buonissimaaaaa. Ne cercavo una così da tempo!!! Magari quando ritorna il caldo la provo e poi dopo Londra mi devo specializzare in piatti inglesi e 'mmricani!! ;-)

Farfallina ha detto...

P.s. concordo con Paoletta...foto stupenda... ma come sei riuscita a modificarla così? Ci provo da un pò ma nn riesco a capire come si modificano decentemente!

marjlet ha detto...

Ma sei gia' tornata?
cos'hai comprato????????
No la foto questa volta e' uscita proprio cosi' seguendo i consigli di Paola :D
soltanto in alto a destra ci stava un ombra grigiastra che Paoletta ha tolto, penso con gim io non saprei come fare e non sono ancora riuscita a scaricare la versione italiana, con Picnic non si riesce a far tanto.
Visto l'isomalto comprato insieme che fine ha fatto?:)

Antonella ha detto...

Lety te l'ho già detto ma te lo scrivo anche qui: bellissima foto e golosissima cheese cake.

P.S. dopo aver ammesso che ci piacciono le americanate ci siamo completamente rovinate la reputazione :)

anna ha detto...

complimenti SUPER!!!!!

Sicuramente è da provare.

Anna

Talpy Talpon ha detto...

è incredibilmente bella! ed è molto più invitante di quelle americane che ho visto ed assaggiato negli states.. complimenti vivissimi.. ed un pizzico di invidia da parte di tutti noi :D

http://lericetteditalpy.splinder.com

Gunther ha detto...

un fantastico cheese cake, complimenti una bella ricetta

Piccipotta ha detto...

buonissima!!!
e la copierò presto..adoro i dolci freschi e con questi caldi!!!

;)

Paoletta ha detto...

Ciao...se passi da me avrei da consegnarti un premio!Ciao ciao

dolceamara ha detto...

ciao Marjlet.Mi hanno invitata a partecipare ad un gioco per conoscersi meglio. Se ti va di partecipare trovi le regole nel mio post. A presto. Lisa

marjlet ha detto...

Grazie a tutti!
Antonellina scusa ho rovinato la tua reputazione! :D

Paoletta:
grazie per il premio.

Farfallina ha detto...

Lety scusa ma ti rispondo solo oraa! Ho comprato un paio di cosette ma pochino devo dire...nella valigia avevo poco spazio. Comunque sto per fare questa cheesecake e volevo fare anche io le decorazioni con l'isomalto ;-). A te è venuto bene lavorarlo? Micronde oppure pentola???

marjlet ha detto...

Laura l'ho sciolto nel microonde dentro uno stampo in silicone come ho visto fare durante la dimostrazione, e si e' sciolto benissimo!
Devo procurarmi un tappetino in silicone pero'... una volta sciolto serve qualcosa su cui colarlo:(
fammi sapere per la cheese!
un bacio

pandispagna ha detto...

che bella ricetta e che bella foto, Marjlet! Io sono un appassionato di cupcakes e mi sono cimentato qualche volta in queste versioni mini, che mi danno molte soddisfazioni. I tuoi capolavori di zucchero poi sono un qualcosa di magico! Davvero tanti complimenti! Francesco

marjlet ha detto...

grazie mille Francesco!