mercoledì 3 febbraio 2010

Orange crisps


Dopo tante settimane riesco ad aggiornare il mio blog con una ricettina.
Di tempo ultimamente ne ho avuto ben poco ma non perché a casa mia non si mangi, ma perché come spesso succede in alcuni periodi, è stato difficilissimo persino accendere il pc e passare qualche ora di spensieratezza coltivando i propri interessi.
La cucina nel frattempo non si è certo fermata, con due bimbi impossibile, loro reclamano... soprattutto se sono abituati in un certo modo.
Per accontentarli e per non dare segni di cedimento in cucina, pizze focacce e ciambelloni per il mattino hanno fatto da padrone e con essi anche "pasticci" dovuti al fatto che, per la mia esagerata pignoleria, più di due cose insieme non riesco proprio a fare e quando devo per forza... succede che puntualmente io debba buttare tutto dentro pattumiera!
Ecco perché mi sono buttata sulle ricette classiche e collaudate tenendo per il momento lontani esperimenti che in partenza sapevo non sarebbero andati a buon fine.

La voglia di scrivere e di fotografare pero' era tanta, la lista di cose da provare e cucinare infinita!
Cosi' oggi mi sono decisa ad abbandonare la mia postazione e la mia pasta di zucchero che da settimane mi incolla al tavolo di lavoro, e concedermi qualche oretta cosi' come non facevo da tempo.

Non è un caso quindi se , per i motivi sopra elencati, la scelta della ricetta da provare e' caduta su questi biscottini, che mi hanno intrigato dal primo momento, facilissimi da fare e soprattutto velocissimi, adattissimi per riunire la famiglia d'avanti ad una buona tazza di tè.


Questa è una ricetta di Evelyn Rose, che in realtà avevo già provato qualche settimana fa ma con scarso successo.
Sempre a causa della fretta, accorgendomi di non avere farina autolievitante per dolci in casa, ho pensato bene di mettere mezzo cucchiaino di lievito chimico nell'impasto:
mezzo cucchiaino in 150 gr di farina!!
(Ancora mi chiedo a cosa stessi pensando in quel momento! :)
Forse sarebbe bastato un pizzico di bicarbonato...
Il risultato è stato disastroso: biscotti collassati, spiattellati sulla lastra da forno, sottilissimi... irrecuperabili!
Testarda ci riprovo, ma con la giusta farina.
Il risultato?
Biscottini fragranti, delicatissimi, che si sciolgono in bocca, assomigliano tantissimo a quei biscotti Danesi venduti in quella famosa latta blu.
Il giorno dopo sono ancora più buoni, sempre se non li farete fuori prima!

Orange Crisps by Evelyn Rose

150 gr. di farina autolievitante

125 gr. di burro

50 gr. di zucchero semolato

la buccia grattugiata di 1 arancia non trattata (solo parte gialla)

io ho aggiunto:
mezzo cucchiaino raso di cannella
mezzo cucchiaino raso di zenzero

Mettere in una ciotola la farina con lo zucchero, la scorza d' arancia, le spezie.
Aggiungere il burro tagliato a pezzetti e cominciare a strofinare con le mani fino a quando l'impasto permettererà di formare una palla.
Formare delle palline grandi quanto una noce e adagiarli su una lastra foderata da carta forno ad una distanza di 2 cm l'una dall'altra.
Con una forchetta bagnata in acqua fredda pigiare sulle palline, schiacciando e dando ai biscotti 1 cm di spessore.
Infornare a 160 C' per circa 15 minuti, fino a dare ai biscotti un colore oro pallido.
Spolverizzare con zucchero a velo.

Fate raffreddare i biscotti sulla lastra perché quando saranno ancora caldi risulterà difficile rimuoverli dalla teglia su cui li avete cotti.

26 commenti:

Alem ha detto...

i tuoi bimbi sono abtuati benissimo..che belli e che buoni questi biscotti!!!
Mi consola sapere che anche tu fai disastri!!! :) :)

Francesca ha detto...

E si...a vedere i tuoi lavori mi consola anche a me sapere che non sono l'unica a fallire e riprovare in cucina.Ti rubo la ricetta di questi magnifici biscotti!!

Rita ha detto...

Belli, veloci e profumati....da provare!Grazie per la ricetta.

A presto,
Rita

lise.charmel ha detto...

non oso pensare al profumino che si è sparso per la casa tra arancia e spezie. credo che correrò a breve a comprare la farina autolievitante
e la foto è bellissima!

marsettina ha detto...

una vera delizia!

Rosmarina ha detto...

...ok, ho apito perché i biscotti che richiedono lievito nella ricetta non mi riescono mai... Io non ce lo metto! ^_^
Ogni tanto è necessario rilassarsi con dei buoni, semplici biscotti-coccola, dopo tante creazioni complicate (come sono i tuoi bellissimi dolci!).

Cercando una ricetta di panzerotti ho trovato la tua, e la crema senza uova mi ha fulminata. Burro a parte (che mia mamma non ha mai usato in questa preparazione), è IDENTICA all'unico dolce che mia mamma mi prepara: IL CICCI! (Credo che solo la mia famiglia lo chiami così... -.-") Finalmente ho trovato questa crema siciliana anche in un blog... E' veramente deliziosa!
E finalmente ho capito com'è fatta quella goduriosa crema al cioccolato dei panzerotti... Niente di più semplice, e pensare che ci avevo perso il sonno, a ipotizzare il modo in cui potesse essere fatta!
Nella mia famiglia si fa con molta meno farina, perché va mangiata a cucchiaiate dalle coppette. Ma di certo bella soda sarà ancora deliziosa.
Una domanda (scusa se ti metto qui tutto questo discorso riguardo ad un tuo vecchio post!): mia mamma non usa farina, ma amido. Va bene comunque? E, eventualmente, come faccio a capire se la farina che uso (la 00) è al 9% proteica, come avevi scritto tu?
Scusa la valanga di domande, e ancora grazie per avermi fatto riscoprire questo pezzo di infanzia :)
A presto!
(ADORO il tuo blog... Ma questo è un latro discorso!)

sabri ha detto...

Oh sembrano deliziosi, così delicati!

Ylenia ha detto...

Ciao, vorrei invitarti a fare un salto nel mio blog per renderti partecipe di un'allegra "manifestazione" tra foodblogger che vorremmo organizzare!
Ci farebbe molto piacere anche conoscere la tua opinione!
Ti aspetto...un abbraccio
Ylenia
http://cioccolarte.blogspot.com/

Daniela ha detto...

Sonovenuti benissimo, complimenti.
Ciao Daniela.

michela ha detto...

Che buoni!!!
Anche io mi voglio abituare così

Aurelia ha detto...

Ciao mani fatate.
Ecco forse, e dico forse... una delle tue ricette, che potrei provare a fare.
Questi biscottini,devono essere di una delicatezza unica.
Un abbraccio

Tami ha detto...

semplici e sicuramente buoni....la bontà sta nella semplicità....

Sapori dei Sassi ha detto...

Che spettacolo questi biscotti. Ma durano un po come quelli danesi o vanno consumati presto?

Angela
http://blog.saporideisassi.it

Piccipotta ha detto...

bellissimi e sicuramente buonissimi...
un bacione
Giulia

ilcucchiaiodoro ha detto...

Credo che con 2 bambini ogni tanto la testa vada per conto suo,ecco forse a cosa stavi pensando... Li devo provare anche io è da tempo che li vedo e non mi decido mai per paura sempre di mangiarne troppi....

fantasie ha detto...

Li farò al cucciolo di casa che mangia ssolo i biscotti fatti da mamma!!!

nadia ha detto...

Ciao sono Nadia, sono contenta di leggerti ancora, mi sei mancata un pò, con tutte le tue delizie.
Prossimamente proverò i tuoi biscottini
Ciao

Farfallina ha detto...

Bellissimi questi biscotti davveroo e poi con il freddo che fa ultimamente accompagnati , come i tuoi, da una bella tazza fumante di tè non dispiacciono.
Baciotti, Laura

Italians Do Eat Better ha detto...

Golosissimi questi biscotti, hanno un aspetto fantastico!

marjlet ha detto...

Alem, Francesca@
sapesse quanti di disastri ;)

lise.charmel@
si... sono profumatissimi!

Rosmarina@
Quando si preparano i biscotti anche un eccesso di lievito puo' rovinare tutto, l'ho sperimentato personalmente eccedendo con l'ammoniaca dove spesso per le piccole dosi previste è difficile calcolarne la giusta quantità.
Con l'amido mai provato per quella crema ma penso che tu non debba metterne la stessa quantita' della farina.
Le proteine della farina sono scritte lateralmente sul pacco.

Ylenia@
Grazie vado subito a sbirciare!

Sapore dei sassi@
Durano tanto, li ho preparati quasi una settimana fa e sono ancora buonissimi.

Grazie a tutti

Asa_Ashel ha detto...

Ecco, questa sembra una ricetta per biscotti alla mia portata, e poi ho pure la farina autolievitante, non la uso mai perchè non mi ci trovo molto quando faccio dolci normali.
Non dovrei fare disastri questa volta (tu sai a cosa mi riferisco).
Con queste dosi quanti biscotti sei riuscita a fare?

marjlet ha detto...

Asa Ashel@
Inquesti giorni proprio te pensavo...prima di lunedi' scoprirai il perche';)
Con quelle dosi vengono 20 biscottini.
La raccomandazione importante, che ho scritto ma non voglio che passi inosservata, e' che non bisogna cercare di rimuovere i biscotti dalla lastra quando sono caldi... risulteranno mollicci.
Dopo circa 10 minuti per magia si rapprendono diventando croccanti.

Memória ha detto...

Questa ricetta sembra molto semplice ma deliziosa! Complimenti!

cristina ha detto...

Ciao!! pressata dalla "clientela" che mi chiede cake topper sono approdata al tuo blog durante le mie ricerche.
Sei bravissima e ti seguirò con assiduità. Magari seguirò una tua ricetta e provo a farli di zucchero.
A presto!
Cri

marjlet ha detto...

grazie Cristina!
ho visto il tuo blog sicuramente verro' a sbirciare spesso sei bravissima!

Asa_Ashel ha detto...

Ecco lo sapevo, i biscotti mi odiano!
Si sono spatasciati tutti.
Io odio i biscotti!!!
Insomma ho capito che tra me e loro non c'è feeling e poi credo che si son voluti vendicare perché li ho lasciati per ultimi, dopo i lievitati, che mi son venuti meravigliosi.
Si, teniamo i biscotti per ultimi, è una ricettina facile, ci riuscirò anch'io.
Non avevo messo in conto che loro si offendono a morte se li tratti con sufficienza.