lunedì 14 dicembre 2009

Raccolta di regalini home-made: IL BUCCELLATO


Partecipo all' iniziativa di Paoletta pubblicando questa Idea golosa da mettere sotto l'albero e che fa parte della tradizione Siciliana.

I buccellati sono tipici biscotti preparati con una particolare frolla e ripieni di fichi che in estate vengono fatti asciugare al sole e infilati in fili di spago, formando vere e proprie collane di frutti, che verranno poi conservati per l'inverno in previsione delle feste natalizie.
Dopo aver preparato l'impasto del biscotto, questo viene stirato sottilmente e riempito con i fichi secchi, ridotti in crema sul fuoco insieme ad altri ingredienti.
Una volta farcito, il biscotto viene arrotolato, tagliato a tocchetti o chiuso in modo da formare una caratteristica ciambella, su cui verranno praticati dei tagli laterali come decoro e per far intravedere il ripieno dopo la cottura.
Cotto in forno viene poi decorato con granella di pistacchi, zucchero a velo o frutta candita.

La sua origine e' molto antica, a quanto pare risale al tempo dei romani.
Diverse sono le varianti che riguardano sia la ricetta che la forma, diversità facilmente riscontrabili da una provincia all'altra della Sicilia.
Dicono che il vero sia fatto con un biscotto senza uova cosi' sottile e delicato da sciogliersi in bocca, in realtà io lo preferisco, oltre che per il gusto, perché durante la cottura l'assenza totale di uova fa mantenere al biscotto la forma data inizialmente dando modo di sbizzarrirsi con la pizzicarola, caratteristica pinzetta dentellata che serve per "pizzicare" la superficie del biscotto dando al cucciddatu, ciambella, il classico ricamo dentellato.



Anche il ripieno può cambiare secondo i propri gusti:
Dalla semplice crema preparata con fichi secchi e frutta secca e miele, si passa a qualcosa di più ricco con l'aggiunta di canditi, cioccolato a pezzi, scorze d' agrumi e spezie.

Vi posto la ricetta che preferisco fra tutte quelle provate, considerando che secondo tradizione, alle mandorle da me usate possono essere aggiunte noci e pinoli.



IL BUCCELLATO

Ingredienti per il biscotto
500 gr. di farina00
150 gr. di zucchero
100 gr. di strutto
10 gr. di ammoniaca o 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
latte qb per ottenere un impasto morbido ma elastico (circa 1/2 bicchiere)

Ingredienti per il ripieno
500 gr. di fichi secchi
150 gr. di mandorle tostate
150 gr. di uva sultanina
3 chiodi di garofano
un pizzico di cannella scorza di 2 arance grattugiate
3 cucchiai di miele
2 cucchiai di marmellata di fichi
150 gr. di frutta candita o zuccata

Procedimento
Impastare la farina con lo strutto, lo zucchero e l'ammoniaca aggiungendo il latte pian piano fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico.
Lasciar riposare per circa 2 ore.
intanto far ammorbidire i fichi secchi in acqua calda scolarli e macinarli finemente.
In una pentola far sciogliere per qualche minuto il miele con la marmellata aggiungendo mezzo bicchiere d'acqua, unire le mandorle la cannella e i chiodi di garofano.
Quando tutto comincia a sobbollire unire i fichi, l'uva sultanina e la frutta candita.
Continuare a mischiare per circa 10 minuti fin quando tutto sarà ben amalgamato e lasciar raffreddare.

Stirare sottilmente la pasta con il mattarello, ricavarne strisce larghe 8 cm circa.
riempire con il composto la parte inferiore della striscia pennellare con del latte e ribaltare la pasta sopra la crema (come si fa con i ravioli), tagliate a tocchetti con la rondella dentellata.

Oppure ricavare dalla pasta un cerchio di almeno 10 cm di diametro a cui avrete praticato un foro centrale in modo da ricavarne una ciambella.
Distribuita sulla ciambella la crema di fichi.
Ricoprite con una fascia di pasta sigillando con i polpastrelli i bordi pennellati di latte.
Perticate sulla superficie dei tagli o pizzicate con l'apposita pinzetta in modo da simulare un intreccio.
Pennellare con un tuorlo sbattuto e infornare su carta forno a 16o C' per circa mezz' ora.
Spolverizzate con zucchero a velo o granella di pistacchi.

Il latte nell'impasto puo' essere sostituito con del marsala.
L'ammoniaca usata in alternativa al lievito per dolci, fa si che questo biscotto si mantenga per molto tempo, anche per settimane, dando la possibilita' di prepararlo in largo anticipo.
I fichi secchi possono essere sostituiti con la marmellata di fichi fatta in casa.

23 commenti:

Piccipotta ha detto...

nooooooooooooooooooo non ci posso credere!!!!! li ho fatti oggi pomeriggio!!!!!! solo che sotto forma di mezza luna (era più semplice)!!!!!! prossimamente metto sul blog..
un bacioneeee

ELel ha detto...

Che brava, davvero complimenti perchè sembra complicatina!

Snooky doodle ha detto...

che bella ricetta :)

Nina's Recipes ha detto...

Ciao, complimenti, brava per tuto!

Daphne ha detto...

Ciao, se ti va, visto che tu di creatività e pazienza ne sai qualcosa...dai un occhiata al mio contest a premi :)
Mi farebbe piacere averti tra le partecipanti

http://metamorfosirosa.blogspot.com/2009/11/are-you-ready.html

Elga ha detto...

Un dolce ricco e ben valorizzato dalle foto ben fatte! Un abbraccio

Gambetto ha detto...

Bellissimi questi biscotti non solo per la realizzazione splendida quanto per la versatilità con la quale si prestano ad infinite varianti.
Grazie per la condivisione!
Buona giornata :)

lise.charmel ha detto...

che bello questo post, le foto sono stupende, ma anche tutti i dettagli e le paroline in siciliano. vien proprio voglia di fare un bell'assaggio, questo biscotto io non l'ho mai provato

Gloria ha detto...

ANche io sotto natale faccio i buccellati, in versione mini però! Spero di riuscirli a fare anche quest'anno, sono davvero buonissimi e la tua foto dimostra che se fatti bene - come hai fatto tu - sono anche belli!

mike ha detto...

li adoro, so che non piacciono a tutti specie alle nuove generazioni...vado matta x tutto ciò che è a base di conserve, uva passa, canditi, fichi secchi, datteri...infatti ogni volta dico sempre "ho dei gusti vecchi".Qui a malta fanno dei dolcetti buonissimi, sono delle sfoglie piatte molto friabili (credo che ci sia lo strutto nell'impasto)riempite con una conserva di fichi odatteri e poi vengono fritti si chiamano M-QARET e ogni volta che sento l'odore a valletta o vcino casa mia scappo a comprarne un paio x la modica cifra di 0.20 cents caduno...a proposito di miele di fichi...tusaprai di che parlo:cosa sono le sfincette di natale intinte nel miele di fichi!!!!!!mamma mia che bontà...bacio e a presto

€llY ha detto...

Ciao, io adoro le vecchie ricette i piatti antichi...complimenti, è perfetto.

Ti scrivo per segnalarti un'iniziativa a scopo benefico, si tratta di una gara di ricette, spero tanto che parteciperai....aspetto una tia visita...ciao ciao :D

http://dolcemania.blogspot.com/2009/12/una-gara-di-ricette-base-di-caffe.html

Ciboulette ha detto...

mancavo da tanto tempo dal tuo blog, ed ogni volta che torno resto con la boca spalancata per 10 minuti. LEggere che quell'uomo ragno non è perfetto secondo te, mi mette davvero voglia di non mettere più un dito in cucina, e soprattutto alle torte! :)
Non è vero, invece, vedi ho già voglia di fare il bucellato, e pure i biscotti da latte (ho una ricetta praticamente identica, ma non li faccio tipo da 15 anni). A presto :)

lady ha detto...

Cioa, scusa se ti disturbo....non riesco a trovare il tuo indirizzo e-mail, se ti lascio il mio puoi contattarmi? grazie...consiglio super urgente da chiedere, grazie
lady . ladytachina@yahoo.it

paola ha detto...

Ciao
mi chiamo Paola e ho appena provato a fare le tue mandorle pralinate viste su Anice e Cannella.
Ho avuto dei problemini...nel senso che dopo + di 1h di cottura lo zucchero non si era ancora ricristqallizzato ma diventato scuro scuro e poi ho inondato la cucina di fumo. Tu quanto tempo ci metti per fare le mandorle all'incirca??

Grazie mille
Paola

marjlet ha detto...

Un ora di cottura??
guarda solitamente dopo 5 minuti diventa sabbioso... fase 1, poi si scioglie in meno di 10 minuti... fase 2, poi si cristallizza!
diciamo 15 minuti o 20 totali?
mamma mia in un ora avrai ottenuto carbone!!!
Riprova con poche mandorle, lo avevo consigliato perche' se non si capiscono bene i tempi sono difficili da fare anche a me all'inizio si sono carbonizzate :)

maria assunta ha detto...

Saranno buonissimi. Proverò a farli a Natale.

Nina's Recipes ha detto...

Merry Christmas and Happy New Year! XO
Nina

rosypasticciona ha detto...

Ti lascio un caldo abbraccio e ti auguro un sereno Natale con tutta la tua famiglia
Auguriiiii

margot ha detto...

Buon Natale.
Bellisima ricetta.
Bacione.
Margot

marjlet ha detto...

Buon Natale a tutti and...Happy New Year!

Farfallina ha detto...

Auguriii Lety!!! Passa delle buone feste!!!
Baciotti, Laura

marjlet ha detto...

Grazie Laura!
Ricambio affettuosamente gli auguri!

Nina's Recipes ha detto...

May all your dreams come true and may you be blessed with all the best things in life!
Happy New Year 2010! XO