mercoledì 3 settembre 2008

IL TRUCCO C'E' MA NON SI VEDE: il pan di spagna



Vorrei dedicare questo post ad un argomento apparentemente banale ma che in campo di torte artistiche merita attenzione poiche' rappresenta una delle parti determinanti per una torta, oltre buona da mangiare, anche bella da vedere.
Mi e' stato chiesto piu' volte di spiegare in maniera piu' dettagliata da come cominciare per creare una torta ricoperta e decorata con pasta di zucchero.
Se parliamo di effetto finale complessivo trovo superficiale parlare soltanto del rivestimento e del montaggio dei soggetti visto che, per questo e per un risultato accettabile, e' richiesto soltanto un minimo di manualita'.
Mi sento inoltre di precisare che le mie affermazioni sono soltanto frutto dell'esperienza, la tecnica utilizzata e' il risultato di deduzioni che, sbagliate o giuste che siano, mi portano sempre al risultato prefisso, quindi nel rispetto dei professionisti, prendetele come tali.

IL PANDISPAGNA SENZA LIEVITO
Tutte le volte fare un pds per me rappresenta uno stress.
Superata la fase in cui mi preoccupavo se si alzasse o meno in forno, adesso mi preoccupa il calcolo preciso della tortiera e delle rispettive uova da utilizzare per avere un pds con delle pareti alte a sufficenza considerando che, per alcuni lavori, nonostante mio modesto parere una torta perfetta ed elegante deve essere alta appena 4 cm farcitura compresa, occorrono pareti molto alte: il pic-nic di winnie e' un esempio.
Con un pds molto basso non avrei avuto la possibilità di attaccare gli alberi.

Ormai tutti sanno che il pds per eccellenza e' quello senza lievito.
Le proporzioni sono 25 gr. di farina e zucchero per uovo ed il trucco sta nel montare le uova con lo zucchero non meno di 20 minuti, perche' l'altezza la sofficita' dipende dalla quantita' di aria incorporata.
A tal proposito vi consiglio, se siete al vostro primo pds, di guardare questo video.
Il pds di Greedy mi sembra perfetto!
Lei usa 30 gr. di farina e zucchero per uovo, e solitamente rispetto queste quantita' per uova un po' piu' grandi (medie) in modo da evitare di di pesarle.


QUANTITA' E DIMENSIONI


6 uova
180 gr. di zucchero
180 gr. di farina
un pizzico di sale

tortiera 29 cm, risultato finale pds di 3 cm.
tortiera 24 cm, pds di 5 cm.


DA COSA DIPENDE LA RIUSCITA DI UN PDS PUR RISPETTANDO LE DOSI INDICATE?
Dopo tanti pds gettati nella pattumiera ho capito tante piccole cose.

1. Le uova devono essere usate sempre a temperatura ambiente: questo per far in modo che raggiungano il massimo volume mentre le montiamo.

2. Le dosi si riferiscono ad uova di 50/60 gr. uno: mi e' capitato di usare uova molto grandi ottenendo un pds senza sapore e crudo al centro.

3. Uova e zucchero devono essere montate per almeno 15/20 minuti finche' "scrivono".

4. La farina va incorporata setacciata in 2 o tre riprese.

5. La tortiera va imburrata in maniera perfetta!
Per evitare accumuli di burro e spigoli irregolari pennellate la tortiera con burro fuso fino
all'orlo: L'IMPASTO IN FORNO SI ALZERA' SENZA SUBIRE ATTRITI SULLE PARETI LI'
DOVE MANCHERA' L' OLEATURA.

6. Personalmente non uso ne farina ne carta forno per la tortiera.
Non amo l'effetto crosta cosi' una volta imburrata la teglia cospargo con del pangrattato molto
fine e bianco : il pds verra' morbido in maniera uniforme.

7. Molti usano la fecola o l'amido di mais insieme alla farina: sicuramente otterrete un pds piu'
soffice ma meno sostenuto per mantenere tutto il peso che queste torte devono sopportare!


TEMPERATURA E TEMPI DI COTTURA
Ricordate: ogni forno ha il proprio carattere!
Dopo anni il mio comincia a fare i capricci e se lo lascio incustodito combina guai!
Non aprite mai il forno prima dei 20 minuti ma se vedete che il vostro pan di spagna si sta colorando troppo, passati i 20 minuti aprite il forno e pigiate con il polpastrello la superficie: prima sui bordi(parte che cuoce prima) e poi al centro.
Se il vostro pds e' gia' molto colorato e fa' il classico rumore di spugna lungo i margini ma pigiando al centro sentite ancora liquido sottostante, allora aprite una fessura di circa 1 cm del forno e finite cosi' la cottura: parte centrale si cuoce sempre alla fine e se lo tirate fuori prima del dovuto otterrete il classico effetto voragine!
Seguendo i consigli di Grazia e sperimentando, ho potuto constatare personalmente che il miglior risultato si ottiene a forno tiepido impostando comunque una temperatura di 160 C'.



LA FORMA PERFETTA
Molte mi chiedono come fare ad attenere torte dalla superficie perfetta.
Il trucco c'e' e non si vede ma ricordate sempre:
QUALSIASI IMPERFEZIONE CHE CERCHERETE DI COPRIRE CON UNA SFOGLIA DI PASTA DI ZUCCHERO VERRA' FUORI DOPO!
Detto questo, e avendolo fissato bene nella vostra mente (dovra' essere la vostra vocina insolente che non vi dara' tregua mentre lavorate! ) mi sento di raccomandarvi di non trascurate mai nessun dettaglio: siate maniacali se come me siete alla ricerca della perfezione e se non vi accontentate di un risultato sufficente!

FASE 1: superficie del pds perfettamente piano e forma perfettamente circolare.
Una volta raffreddato il pds riponetelo capovolto dentro lo stampo in cui l'avete cotto.
Coprite con pellicola e lasciatelo cosi' almeno 24 ore.





Rigiratelo sul vassoio e otterrete un pds di questo tipo




FASE 2: l'intonaco.
Dopo aver farcito con crema il vostro pds (per tagliarlo uso un semplice filo da cucito) ricoprite con la crema di burro:
LA CREMA DI BURRO DOVRA' ESSERE SPALMATA USANDO UN COLTELLO DALLA LAMA LUNGA E LISCIA, IN MANIERA UNIFORME, niente striature, nessun accumulo di crema sui bordi, lati e margini!
Deve essere "bella" gia' cosi'!




Riponete in frigo tutta la notte prima di rivestire: la crema di burro diventera' dura, quasi una crosta.
Questo fara' in modo che durante il rivestimento non si buchi il fondente, non si provochino ammaccature involontarie sulla superficie e far aderire bene la sfoglia sui lati senza arrotondare tanto gli spigoli della vostra torta.

70 commenti:

Rorò ha detto...

Ciao sicilianuzza bedda!
Beh la maggior parte di questi accorgimenti io li ho sempre adottati (merito di mia mamma) come una cosa normalissima per la riuscita del Pan di Spagna, anche se io lo faccio con un po' di lievito.E non ne ho mai buttato uno. Ma la prossima volta voglio rischiare e farlo senza.

Copio e incollo per una ripassatina!
Ciao ciao! ^_^

Farfallina ha detto...

Bellissimooo e dettagliatissimo post!!Quel pan di spagna è un sogno!

Anicestellato... ha detto...

Passo a ricambiare la visita, anche se ci ho messo un pò, e sono contenta di farlo visto le meraviglie che crei......ma sei bravissima complimenti passerò spesso a sbirciare!

Paoletta S. ha detto...

Ma questo è un manuale !! :D :D :D
Stupendo Lety :)
Io sono al secondo pds buttato, dice che non c'è due senza tre... ma la prossima volta NON voglio sbagliare!!

Stampo tutto che io non ho una mamma o nonna che mi hanno insegnato i trucchetti, grazie :))

sally ha detto...

Immenso e bellissimo!!!!terro' presente la tua ricetta e i consigli, ciao sally

roerina ha detto...

Che meraviglia il tuo post! Proverò prestissimo la tua ricetta.

Ciao :-)

Pippi ha detto...

Grazie questa sì che è una spiegazione esauriente mi hai fugato molti dubbi e sei stata chiarissima quindi posso provare il mio primo pan di spagna !!!!! aspetto le altre fasi ciao!! Pippi

Morettina ha detto...

Ciao... che brava...una descrizione perfetta....
Mi cimenterò presto!!!!!
Un bacione

Luca and Sabrina ha detto...

Abbiamo letto con molto interesse e ti siamo davvero grati per tutti i trucchi che ci hai svelato, abbiamo così scoperto di avere sempre sbagliato alcune cose, dal fatto che abbiamo sempre usato uova temperatura frigo al fatto ad altri piccoli accorgimenti, tipo i tempi. Grazie!!!
Passa da noi a ritirare un premio al blocco 4!
Baci da Sabrina&Luca

Dolcezza ha detto...

non ho parole, mi hai veramente aperto un mondo! ho letto tutto d'un fiato, anche per me è stressantissimo fare il pan di spagna, tant'è che alla fine ho rinunciato..ma ora! ora che ho visto questi consigli dettagliatissimi e precisissimi riprovero' senz'altro, grazie grazie grazie e complimenti perchè le tue torte sono meravigliose! grazie davvero!

essenza di vaniglia ha detto...

preziosissimi questi tuoi suggerimenti!
nella mia famiglia si tramanda un pan di spagna in cui le dosi sono indicate in cucchiai, viene perfetto!
anche il tuo è un'opera d'arte!
baci!

Snooky doodle ha detto...

wow sei fantastica mi hai risolto tanti problemi con questa informazione.

tanti baci :-)

sciopina ha detto...

Grazie la tua spiegazione step by step e' molto esaustiva. Sai che proprio l'altro giorno ho preparato il mio primo PDS? Era buono, ne ho fatto un rotolo ripieno di lemoncurd,ma non perfetto, un po' strortino e sicuramente migliorabile.
Ci provero'a seguire tutti i tuoi insegnamenti
A presto
sciopina

Snooky doodle ha detto...

Grazie per i complimenti che hai lasciato nel mio blog :-) sono contenta che ti sono piacuti. Per decorare il corpo del leone hu usato un beccuccio che ha tanti piccoli fori. vai a questo link per vedere un immagine http://www.trademe.co.nz/Crafts/Cake-design/Tools/auction-169488738.htm
Per il winnie pooh cake ho uzato questa ricetta http://www.joyofbaking.com/PoundCake.html pero ho sostituito un po di farina per polvere di cacao. Per la pancia ho usato un cotenitore rotondo he ho messo strati di ciocolato ganache e strati di questo cake. poi l ho messo in freezer per solidificare. Scuza ma il mio italiano non e perfetto. Spero che ti aiuta. :-)

marjlet ha detto...

SNOOKY DOODLE:
grazie tante sei stata di una gentilezza unica!
Oggi avrei cercato di contattarti con email per saperne ancora di piu' su queste creazioni in 3d che fai e sulla tecnica utilizzata!
intanto ti ringrazio sentitamente e vado subito a dare un occhiata sul sito che mi hai indicato!
mia figlia ha un orsetto del cuore e per il suo compleanno volevo riprodurlo similmente al tuo bellissimo leone!
Non ho mai provato a fare qualcosa del genere e poi il suo interno mi ha letteralmente rapita!

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Questo è un post da salvare ricco di preziosissime informazioni e consigli! Grazie Mille Laura

LUCIANA ha detto...

Bravissima Marialetizia, è veramente molto interessante questo post!
Complimenti, come sempre sei bravissima!
Ciao e buona domenica :-)

eli ha detto...

amore sììììì! ti ho vista in tutta la tua sfolgorante bellezza!!! hai un viso cosi' dolce! sei proprio bellissima!!! ci conosceremo mai io e te di persona?!? lo spero... domani primo giorno d'asilo x il mio cucciolo... so che sai come mi sento... chissà se stanotte dormiro'... bacio, eli

blunotte ha detto...

uuu nma che precisione, grazie!
E stato un piacere leggere tutto.

GràGrà ha detto...

Dopo che hai scritto la divina commedia del pan di spagna.... una volta almeno nella vita, spero ti degnerai di deliziarmi con una fetta di una tua torta....
ahahahahahah :D
sei incastrata! con me sei incastrata! perchè verro a provare, a sondare, a votare, tutto quello che prepari!!!!!!!!!!!!!!!! ahahahahahah ;) (e meno male ;) )

Dolcezza ha detto...

Ti giuro che ho seguito pedissequamente tutte le indicazioni, tutte tutte tutte. L'impasto era morbidissimo e soffice dopo aver montato per 20 minuti uova e zucchero ho iniziato ad aggiungere la farina a mano, con la spatola, setacciata, e lentamente dall'altro verso il basso...tutto ok fino all'ultimo cucchiaio di farina...puff! smontato tutto! piu' che dimezzato! va da se che dopo la cottura era una soletta...cosa ho sbagliato? posso dare la colpa all'80% di umidita' che c'era in città o sono proprio una schiappa? grazie mille!

salsadisapa ha detto...

una spiegazione degna di un corso di pasticceria!

Maurice Green ha detto...

Davvero complimenti per tutte le spiegazioni che dai per fare un pds.
Io ne ho buttati già 3 ma ora ho intenzione di riprovarci e vincere la sfida. Dovro' studiare.....

sally ha detto...

Ciao Mrjlet, c'è un premio per te, passa quando vuoi ciao sally

Anamika:The Sugarcrafter ha detto...

dear marjlet
i wish i could read your lovely posts..the picture have such wonderful visual impact..please install the language convertor on your blog.

camalyca-la mucca pazza ha detto...

Ma grazie! Anch'io faccio il pan di spagna così ma tutti glòi altri trucchetti per farlo piatto piatto non li sapevo.
Grazie! :)

Ciboulette ha detto...

Questo è un post da stampare e conservare per ll vita! Giurin giuretta, il mio prossimo pds sarà senza lievito e con le tue indicazioni, grazie!
magifica la torta per tuo nipote, hai un gusto davvero delicato!

laura ha detto...

ottimo! devo proprio fare un pan di spagna per domenica! non sei ancora passata da me a ritirare il tuo premio http://idolcidilaura.blogspot.com/2008/09/premio.html
passa! ciao
laura de "i dolci di laura"

marjlet ha detto...

DOLCEZZA:
credimi che non so rispondere!
a questo punto puo' essere il tuo forno, l'umidita' anomala di questi giorni: potrebbe anche essere!
infatti direi... di non demordere;)

SALLY, LAURA:
grazie per i premi!

marjlet ha detto...

ANAMIkA:
thanks for the advice.
J will try soon!

Farfallina ha detto...

Appena puoi passa da me c'è un premio per te!

Pawèr+Littlefrog ha detto...

ma che bella questa lezione....ci voleva prorpio, in effetti il pds è sempre un enigma e si rschiasempre di fare dei grandi pasticci...terrò a mente tutti i tuoi consigli x le prossime preparazioni!!! grazie

Sabina ha detto...

wow,ma che bel post!!!
molto dettagliatp e pan di spagna strepitosi...complimenti.

Sabina ha detto...

complimenti vivissimi...sono una nuova blogger,con voglia di imparare e condividere trucchi e segreti di cucina...complimenti per il post,e' dettagliatissimo!!!

Precisina ha detto...

Bè, dopo aver assistito (incantata) a tutto ciò... confesso di essere molto a disagio col mio pseudonimo, davvero, credo di meritarlo, non più!!! Bellezzaaaaaaaaaa, come stai?

Carmen ha detto...

un salutone e un abbraccio ad una grande artista.

marjlet ha detto...

SABINA:
benvenuta tra noi!

PRECISINA:
ciao bell'ischitana, ultimamente poco tempo e periodo di stabilizzazione aspettando l'inverno, tutto riparte ma necessita di essere riordinato quindi non trovo piu' tantissimo tempo per i miei hobby, mi rifaro' ;)
bacio

CARMEN:
mi lusinghi... grazie per i saluti, passo a ricambiare il tuo gentile pensiero.

panettona ha detto...

concoro din pieno su tutto!!!
sapessi qunti pan di spagna ho buttato io!
cmq
uso le proporzioni 30 per uove e farina quando desidero un pan di spagna più sostenuto mentre 25 per uno più soffice ;)

il mi cruccio ???
non amo molto il pan di spgna con il lievito ma,cosa assurda, quello di 10 uova non mi riesce assolutamente , non capisco cosa possa essere visto che senza lievito ne preparo anche di oltre 13 uova e mi vengono benissimo :S

marjlet ha detto...

che strano...
ci sono cose che assolutamente non si possono spegare e rimangono un mistero!
anche a me non piace il pds senza lievito una volta provata la differenza! con il lievito dentro viene a ciocche :( pare cotone idrofilo e al taglio si "smollica tutto hai notato questa cosa?
comunque sono sempre piu' dell'idea che molte pasticcerie usano la pasta margherita in alternativa al pds... il loro taglio e' netto e preciso cosa che avviene soltanto quando hai una base compatta... e nel caso della pasta margherita data dal burro!
mistero!

Elisa ha detto...

Ciao mi chiamo Elisa ho letto con attenzione tutte le tue informazioni..devo dire che hai ragione...e capita a tutti di sbagliare ...anch'io ho un blog accademiadielisa e ti assicuro che prima di rendere pubbliche le mie fotografie,ho fatto tanti errori...per poi cominciare seriamente in una scuola. Ogni tanto guardo il tuo blog ..sei molto precisa e come te non mi accontento di essere superficiale. ciao a presto Elisa

cla ha detto...

ma perche non ti ho letto prima ????? ieri ho sperimentato il mio primo pan di spagna....il gusto era buono ma non era soffice....e sicuramente perche non ho montato le uova con lo zucchero per 20 minuti ma solo per 10...e poi perche credo di non averlo bagnato abbastanza...Ma ora con questi dettagli....ci riproverò presto !!!! grazie

monica ha detto...

Ciao,
bellissimo e utile post
Vorrei provare a fare la crema al burro,puoi rivelarmi la ricetta?
Grazie e complimenti per il blog!

Capitano Milk ha detto...

Ciao! Complimenti per le tue creazioni!
Mi potresti dare la ricetta della tua crema al burro? Ho visto che viene bella soda e sono curiosa di sentire il gusto...
Grazie mille

elisa ha detto...

AIUTOOO...Ciao, ho già provato due volte a farlo..ma niente ho usato anche 1/2 bustina di lievito...ma perchè diventa bello gonfio e poi quando vado a spegnere il forno si affloscia tutto???
Mi sai dare un consiglio..io ho una tortiera a forma di libro aperto ho provato con le dosi di 9 uova ma a parte l'afflosciamento che è avvenuto... quando era bello gonfio non arrivava al bordo, dici che provo con 12 uova? un saluto e grazie

marjlet ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
marjlet ha detto...

per la crema di burro sbatto alla max potenza il burro ammorbidito a temperatura ambiente e aggiungo a cucchiaiate lo zucchero a velo (le proporzioni sono 1:2... quindi per 200 gr. di burro 400 gr di zucchero) aggiungo soltanto alla fine 1 o 2 cucchiai di latte continuando a sbattere.

ELISA:
devi considerare che il pds senza lievito non viene altissimo, ma la torta si alza poi con la farcitura (crema, panna ecc..).
inizialmente in forno si alza tanto ma pian piano quando comincia a cuoceredentro scende un po'... e la conferma che dentro sia ben cotto e' che questo fisiologico abbassamento avviene prima lungo i bordi.. poi nella parte centrale!
se vedi che si colora troppo apri una fessura del forno solo quando vedi che si e' abbassato tutto un po' uniformemente e per far cuocere benissimo anche il centro!
Non aprire mai il forno quando ti sembra tutto gonfissimo!!!
rischi che in realta' sia crudo e proprio in quel momento avviene il patatrack! :)
Non so quanto sia grande il tuo libro.. considera che per avere un pds molto alto (dipende dalla torta che devi preparare)uso dalle 9 alle 12 uova per uno stampo di 30 cm.
un bacio

elisa ha detto...

grazie mille x i tuoi consigli, alla prossima

elisa ha detto...

Ciao Marjlet, finalmente ci sono riuscita...è venuta fanstastica...grazie ai tuoi consigli!!!!
a presto un bacione

sabrine d'aubergine ha detto...

Questa storia di capovolgere il pan di spagna per dargli una forma perfette è semplicemente fantastica! Ci proverò quanto prima. Il tuo sito è una vera miniera di tecniche da sperimentare, o anche solo di idee a cui ispirarsi. E poi c'è la tua "sicilianità" che traspare dai colori delle glasse e delle decorazioni.. tutto davvero interessante. Complimenti e...Grazie!

sabrine d'aubergine ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Giuseppina ha detto...

la descrizione di questa ricetta sembra davvero una poesia.
Grazie

paolaotto ha detto...

C'è solo una cosa di cui mi dispiaccio: averti conosciuta così tardi....vedrò di recuperare al più presto. Per ora complimenti con tutto il cuore e sicuramente mi appoggierò a te in tante occasioni...posso vero? Grazie. Paola

marjlet ha detto...

Elisa@
Non sai quanto mi fai felice al pensiero che il mio post sia stato utile a qualcuno!
grazie a te

Giuseppina@
grazie!

Paolaotto@
Sei davvero gentile!
Appoggiati a me quando vuoi :)

Maria87 ha detto...

ciao è un pò che sto cercando di fare un buon pan di spagna, tutti i segreti pultroppo li ho imparati per esperienza, peccato che non li ho letti prima.
Volevo sapere un particolare: il pan di spagna come va bagnato? dopo il riposo in frigo oppure quando l'ho tirato fuori dal forno che è ancora tiepido? (tiepido perchè lo lascio in forno fin chè non si raffredda)
Va bagnato dopo che l'ho diviso per farcirlo oppure prima?
coonoscete qualche ricetta per i bagnè? grazie mille attendo risposta.

marjlet ha detto...

Cara Maria,
io lo bagno sempre freddo: primo perche' non lo lascio mai raffreddare dentro il forno, secondo perche' lo preparo sempre qualche giorno in anticipo prima di farcirlo.
Lo bagno con l'apposito annaffiatoio professionale o in alternativa con il pennello, quando lo taglio prima di farcirlo.
Per i bigne' vai sul blog
http://aniceecannella.blogspot.com/
vai sul sicuro ;)

johnniesayre ha detto...

grazie mille per gli splendidi consigli, mi è riuscito al primo tentativo :)

barbara ha detto...

Ciao Complimenti x le tue bellissime torte!!!...volevo kiederti una cosa a proposito del pan di spagna...ma quando parli di farcire intendi mettere bagna e crema o solo crema???....e mettere la panna alposto dlla crema di burro sotto la pasta di zucchero da un risultato diverso ai fini dlla regolarità della torta??? grazie sei bravissima!!!!

trpy200 ha detto...

Ciao ho provato la tua ricetta per il pds e devo dire che sembrava tutto ok ma quando l'ho tirato fuori dal forno plufff è diventato una pizza anzichè un pds alto 5 cm!!! sai dirmi come mai???

le torte di Muzzi ha detto...

Ciao!!! Devo farti i miei compliemnti...hai un'arte nelle mani da fare invidia ;)
Per quanto riguarda il pds, io uso una ricetta molto simile alla tua, e non mi posso lamentare!!! Mentre ero curiosa di sapere la ricetta della crema al burro che usi per rivestire il pds...se non è troppo! ;) a presto...ciaooooo

briciola ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
briciola ha detto...

Ciao! Come non detto, ho postato le mie domande nel posto sbagliato! :p
Ma una cosa... crema di burro 2:1 + pdz... non viene troppo dolce e stucchevole? Ho letto di qualcuno che usa panna non zuccherata per contrastare il dolce della pasta di zucchero, ma non indurendo immagino che non fornisca assolutaemtne una base stabile!

pieromano ha detto...

Ciao letizia, Seguendoti ho realizzato il primo PDS della mia vita ed' è venuto subito benissimo grazie. Ma se volessi realizzarne uno al cioccolato come dovrei fare??? Spero tu mi risponda.

Vanessa Albertini ha detto...

Ciao! Bellissima la tua spiegazione. E' la stessa ricetta e lo stesso procedimento che uso io e fin da subito mi è venuto perfetto. Metto sempre una parte di fecola e lo trovo molto più buono, mi ha retto anche una torta a due piani! Una cosa che non ho letto è se usi il forno ventilato oppure no. Io sì. Per la pasticceria di solito lo metto statico ma per il pan di spagna avevo letto che la ventilazione toglie quell'umidità eccessiva porta ad avere il centro sempre più crudo. La temperatura però non deve essere più di 160°. Un pasticcere poi mi ha rivelato che in pasticceria... tutta la crosta viene tagliata via! lo sapevi?

AlessiaG ha detto...

Ciao! Sono rimasta senza parole davanti alle tue creazioni! Complimenti! Vorrei realizzare una torta rettangolare per circa 40 persone e avevo pensato al pan di spagna. Potresti indicarmi le dosi per una torta di questo genere?
Grazie mille!

Violly ha detto...

Ciao!!!! ho seguito le tue indicazioni e mi è venuto benissimo, ho solo una domanda quando ricopri la torta con la pasta di zucchero dopo la metti in frigor?

No sugar please... ha detto...

Ottimi questi consigli, credo che ti citerò quando preparerò la prossima torta! Se vuoi passare da me mi farà piacere! baci

Alice ha detto...

Grazie mille.non l'avevo mai fatto e grazie alla tua ricetta è venuto perfetto.e complimenti per le tue opere d'arte

valeria ha detto...

ciao ,i chiamo valeria ho trovato la tua spegazione su il pds fantastica, ti volevo fare un paio di domande, sperando che tu possa rispondermi prima del 23 marzo....
1)io dovrei fare un pds che faccio sempre dentro una teglia quadrata di 35x35 poi decocare con pdz ne devo fare 2 cosi, mi serve per il compleanno di mia nipote saranno una 60ina di persone di cui 25 bambini. Su una teglia da 35x35 io ho fatto una prova ho usato 12 uova e mi è venuto benino da una parte un po più alto dall'altra meno, ora penso di aggiungere altre 2 uova credi che possa bastare per riuscire ad avere un'altezza di 5 6 cm calcolando che la teglia è alta 5?
2)Mi hanno consigliato di mettere carta da forno intorno alla teglia in maniera alta che esce fuori dai bordi cosi nel caso mettessi piu' uova e straborda cresce dritto, è vera come spiegazione?.
3) Ultima cosa mi hanno detto che Variare il numero di uova consente di avere una mollica del pan di spagna più compatta, mi hanno consigliato di usare 24 uova per una teglia quadrata da 36 cm tu che ne pensi, grazie per avermi dato il tuo tempo...valeria

valeria ha detto...

ciao ,i chiamo valeria ho trovato la tua spegazione su il pds fantastica, ti volevo fare un paio di domande, sperando che tu possa rispondermi prima del 23 marzo....
1)io dovrei fare un pds che faccio sempre dentro una teglia quadrata di 35x35 poi decocare con pdz ne devo fare 2 cosi, mi serve per il compleanno di mia nipote saranno una 60ina di persone di cui 25 bambini. Su una teglia da 35x35 io ho fatto una prova ho usato 12 uova e mi è venuto benino da una parte un po più alto dall'altra meno, ora penso di aggiungere altre 2 uova credi che possa bastare per riuscire ad avere un'altezza di 5 6 cm calcolando che la teglia è alta 5?
2)Mi hanno consigliato di mettere carta da forno intorno alla teglia in maniera alta che esce fuori dai bordi cosi nel caso mettessi piu' uova e straborda cresce dritto, è vera come spiegazione?.
3) Ultima cosa mi hanno detto che Variare il numero di uova consente di avere una mollica del pan di spagna più compatta, mi hanno consigliato di usare 24 uova per una teglia quadrata da 36 cm tu che ne pensi, grazie per avermi dato il tuo tempo...valeria

laura ha detto...

Grazie mille, con questo tuo post sono riuscita a migliorare di molto l' aspetto della mia torta!!Se vuoi passa a vedere il risultato finale, e grazie anche alla tua risposta alla mia mail! :)