mercoledì 1 ottobre 2014

Se un argomento è semplice e banale... basta poco per renderlo interessante

 
Sono sempre più convinta, con il passare del tempo, che molto spesso basta veramente poco per rendere speciale e piacevole alla vista qualcosa, che già di suo ha del banale e del monotono.
Si cerca in tutti i modi di stupire ricercando dettagli unici nel genere, spesso a spese delle tasche e del tempo.
Ciò vale nella vita, non solo nel contesto in cui scrivo... basti pensare ad un vecchio mobile dimenticato e passato di moda in soffitta che, nelle mani giuste, può tranquillamente tornare a vivere e diventare un  pezzo unico di design.

 Penserete cosa possa mai centrare tutto cio' con la torta che sto per farvi vedere... secondo me tantissimo!
Minnie Mouse: niente di più banale e visto; personaggio tridimensionale difficilissimo da realizzare, basta veramente poco per cadere in una fastidiosa caricatura (ve lo dice una che ci ha provato ben 5 volte ma non ancora soddisfatta del risultato!).

Se poi a disposizione avete poco tempo... poca voglia e soprattutto strumentazione non trascendentale... non temete!
Internet è una miniera preziosa e forse non ve ne rendete conto!


 

Basta scaricare un font (esistono on line compilatori automatici), stampare la vostra scritta, usarla come template, scriverci sopra con fili di gum-paste e il gioco è fatto!
In questo caso ho cercato  DISNEY FONT GENERATOR



Stessa cosa vale per i disegnini da colorare per bambini o qualsiasi altra immagine da poter stampare e usare come sagoma per i vostri lavori in 2D.




http://www.wallpele.com/minnie-mouse-coloring-pages-to-print/

Banali pallini possono diventare "BELLISSIMI" pallini,  se ovviamente saranno tondi, perché dopo anni mi chiedo ancora:
Se devono essere cerchietti perché vi ostinate ad attaccarli ugualmente nonostante siano diventati  ovali o forme indefinite?
Forse pensate di far più in fretta... ma riflettete sul fatto che saranno uno degli elementi decorativi principali e non passeranno sicuramente inosservati.
Basta poi un nastro azzeccato e tanta  attenzione a non "sporcare" utilizzando i colori più difficili in assoluto quali il bianco, rosso e il nero.
Pasta giusta... colore giusto... forma giusta: non serve poi tanto!
 

Voglio ringraziare la mia cara amica Alessandra D' Antona per aver realizzato i biscotti per quest' occasione, persona splendida e tra le più speciali   incontrate per caso negli ultimi anni:

-"Grazie Ale per essere riuscita a riaccendere la passione e l'entusiasmo che avevo perso... non vedo l'ora di divertirmi ancora insieme a te!:))"