lunedì 19 ottobre 2009

Dal quaderno di Nonna Maria: I biscotti a latte


Qualche settimana fa girovagando sul web, alla ricerca di immagini su un dolce tipico siciliano, mi sono imbattuta su qualcosa che mi ha letteralmente rapita ed emozionata, facendomi rimane imbambolata d'avanti al monitor per almeno 20 minuti e riportandomi in un atmosfera magica che ha fatto riaffiorare nella mia mente ricordi che pensavo fossero ormai persi.
Una di quelle situazioni in cui ti rendi conto che le parole non sono sempre sufficienti a descrivere una cultura radicata come la mia, nonostante io mi sia sempre sforzata nei miei post a farne cogliere l' essenza.
Invece pagine ingiallite di un semplice quadernetto, poche righe e semplici parole che ti fanno immaginare la cucina di Nonna Maria, che te ne fanno quai sentire i profumi, il calore, l'amore per la famiglia e per le tradizioni.
Ricette elaborate da lei stessa, cosi' come si potrebbe far pesare l'appunto in alto " Va Bene", frutto forse di vari tentativi alla ricerca della perfezione, ricette passate dalle vicine di casa oppure rubate ad un artigiano pasticcere... da qui la scritta in alto "Bar" per attribuirne la potestà, chissà!
E poi termini che avevo quasi scordato cosi' come Farina di Maiorca... anche nei foglietti sparsi di mia madre, che risalgono all'inizio dl suo matrimonio, trovo la farina per dolci definita cosi'!
A quanto pare, mi sono documentata, veniva chiamata cosi' per tradizione, tanto che si trova spesso questo sinonimo in molte ricette siciliane, e indicava la farina di grano tenero che venendo coltivato abbondantemente dappertutto veniva utilizzato anche per la panificazione dalle classi meno abbienti.


Dopo aver realizzato che avevo appena trovato un tesoro, non stando nella pelle non ho potuto fare a meno di condividere questa scoperta con 2 persone a me care che sicuramente, conoscendole, avrebbero avuto la mia stessa reazione!

E con chi se non con Lei, la concretezza in persona... che sa apprezzare la genuinità delle persone, che non bada all'apparenza delle cose ma alla sostanza?
E con Lei, con la mia dolce tinuzza, che fa collezione di tamburelli e tarantelle popolari persona di forti valori morali e familiari?

Come hanno reagito loro a questa cosa?
Dopo dieci minuti Paoletta aveva già scritto al Maestro Raimondo Catania chiedendo l' autorizzazione a poter usare foto e ricette del quaderno della Signora Maria, che ringrazio sentitamente per averci autorizzate e per aver fatto questo straordinario lavoro, mentre Tina... aveva già scelto una ricetta da elaborare!



Questa è la ricetta dei buonissimi biscotti di nonna Maria che i miei bimbi hanno apprezzato e chiesto di rifare per il mattino.
Ingredienti
1 kg di farina 00
400 gr. di zucchero
200 gr. di sugna (strutto)
4 uova
15 gr. di ammoniaca o una busta di lievito Bertolini
250 gr. di latte

Impastare tutti gli ingredienti ottenendo un impasto morbido ma un pò appiccicoso.

Chiusi dentro una scatola ermetica sono come appena fatti anche se sono passati 10 giorni e si inzuppano nel latte meravigliosamente senza sfaldarsi troppo.


Per la formatura mi sono rifatta ai biscotti a latte che vendono nella mia zona aiutandomi con della farina messa sul piano e pennellando prima d'infornare con un tuorlo sbattuto con del latte.
Ovviamente quantità del latte per pennellare e durata della cottura tutto ad occhio... del resto Sono sicura che anche Lei avrebbe fatto cosi'!

19 commenti:

Asa_Ashel ha detto...

E' bellissima questa cosa, mi sono già espresso nel blog di Paoletta e non voglio fare l'invadente sui blog altrui, ma il ringraziamento è d'obbligo visto che hai fatto la scoperta e poi avete deciso di condividerla. Non so se è stata una dimenticanza o un svista ma non hai trascritto la ricetta...ok, cercherò di decifrarla dalla foto.

Snooky doodle ha detto...

davvero emozionante vedere queste ricette antiche :) ma cose' il sugua

Gambetto ha detto...

Bella la forma data ai biscotti!
Ho appena letto tutta la storia e non posso che complimentarmi con l'iniziativa che ci consente di condividere una prospettiva inedita targata di alcune generazioni addietro :-)

Castagna e Albicocca ha detto...

Bella la vostra iniziativa!
Ci credi che sabato ho sfornato pure io i biscotti al latte? In Piemonte sono tipicissimi (diversi da questi qui nell'impasto e nella forma)...Presto li posto...
che carino questo scambio culinario!
Castagna

marjlet ha detto...

Asa Ashel@
Grazie!
In fondo un blog è condivisione, se poi oltre le ricette si può condividere un emozione con persone a cui vuoi bene...
Per la ricetta inizialmente avevo deciso di lasciare l'originale senza aggiungere altro ma stamattina ho deciso di aggiungerla facilitando l'interpretazione!
Grazie per il suggerimento.

Snooky doodle@
La sugna è lo strutto... graaao di maiale che qui si usa tantissimo in alternativa al burro.

Grazie Gambetto.

Castagna e Albicocca@
Sono curiosa di vedere i biscotti a latte tipici della tua zona :)

Cuochella ha detto...

ecco qui adesso mi leggo anche questa ricettuzza di nonna Maria, ma come hai fatto a scovare questo sito?

certo verrebbe voglia anche a me adesso di diffondere le ricette segrete di mio nonno (che però è un gelosone e non vuole svelarle a nessuno!) per poterle condividere con chiunque fosse interessato.

è proprio divertente questa iniziativa qui, sono proprio contenta di essermi imbattuta in questi blog :)

Micaela ha detto...

che buoni devono essere! dev'essere emozionante provare ricette antiche!!! :-)

Morena ha detto...

Ma che meraviglia questi biscotti e che forma particolare!!! Bravissima!!!

Susina strega del tè ha detto...

Ciao!!!
Ho lanciato il mio primo contest, se ti va di partecipare, vieni a dare una sbirciatina!!

magika ha detto...

il tuo blog è bellissimo ma c'è un modo per tenermi aggiornata seguendoti?? grazie dei mille spunti che mi hai dato!
incucinapercaso.blogspot.com

fiOrdivanilla ha detto...

una meraviglia!! bella anche la forma che sei riuscita a dargli!

Lusia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lusia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
marjlet ha detto...

Grazie a tutti :)

dolci a ...gogo!!! ha detto...

ciao marjlet sono capitata per caso su questo sito e l'immagine dell'elefantico ricordavo di averlo visto nel tuo blog infatti è proprio li a destra in altro nel tuo blog...nn so se queste persone ti hano chiesto l'autorizzazione cmq ti lascio il link cosi puoi vedere.
baci imma

http://www.pianetadonna.it/cucina/occasioni-speciali/torte-di-compleanno-per-bambini-ricette-semplici-o-elaborate-per-festeggiare-con-i-dolci.html

dolci a ...gogo!!! ha detto...

p.s. in realtà nella gallery c'è proprio tutta la torta quella dedicata a vincenzo!!!!ciao

marjlet ha detto...

Imma grazie!
NO NON LI HO AUTORIZZATI NE HANNO CHIESTO IL PERMESSO... figurati!
Comunque sono stati già sollecitati a togliere immediatamente le mie foto!

Angy ha detto...

Ciao Lety, belle uesste ricette di una volta.
Mi piacerebbe rifare questi biscotti al latte, ma la formatura come l'hai ottenuta? Grazie ....ciao angy.

Alice4161 ha detto...

Ciao,li ho preparati proprio oggi e deve dire che mi sono venuti dei biscotti deliziosi.

Presto li metterò sul mio blog.