lunedì 12 aprile 2010

Crema di mandarino


So benissimo che siamo fuori stagione, che sarebbe stato meglio e utile pubblicare questa ricetta in pieno inverno, quando mandarini e arance sono presenti in maniera abbondante sulle tavole di ogni regione.
Ma io sono siciliana!
Qui l'abbondanza si protrae fino ai mesi più dolci, la polpa degli agrumi appare via via più asciutta ma fino all'inizio di maggio qui abbiamo la possibilità di deliziare i nostri bimbi con sane spremute d'arancia ed avere a disposizione mandarini buonissimi, non trattati, la cui essenza in cucina e soprattutto in pasticceria, non guasta mai!
Quest' anno a lavoro, ho ricevuto come regalo, da una persona gentilissima, ben 2 casse di mandarini che lui stesso coltiva nel suo agrumeto.

Alcuni di questi li ho congelati, interi e chiusi bene dentro i sacchetti appositi:
Tirati fuori al momento, ancora congelati, si prestato ad essere passati sul grattuggino in maniera perfetta... viene via solo la parte arancione senza la parte amara bianca, un sistema infallibile per avere scorzetta dall'aroma e dal colore non artefatto; vi consiglio vivamente di provare!

Molti di questi li ho spremuti, come si fa con le arance, ho conservato il loro succo dentro barattoli di vetro e anch' esso congelato: d'estate ci faro' un sorbetto e sicuramente questa crema di cui sto per parlarvi, superlativa e indicatissima per farcire un rotolo o per una crostata di frutta un diversa dalla solita.

Crema di mandarino
Non è un caso se chiamo cosi' questa crema invece di usare l'appellativo "al mandarino".
La spiegazione sta nel fatto che oltre al succo di mandarino qui non viene usato alcun altro tipo di liquido, ne viene previsto l' uso di uova.
L' avreste mai pensato guardandone la consistenza?

La ricetta è della mia mamma, o meglio a lei l'ha data un amica su uno di quei "pezzini" che si passano sotto banco d'amica ad amica, in maniera gelosa così come si voglia donare una formula magica ma senza che troppi sappiano in giro!
Quando l'ho mangiata, come farcitura di una semplicissima torta margherita, me ne sono innamorata, e ringrazio mamma se dopo aver contrattato un po' mi ha concesso di condividerla con voi.
Lei, come molte bravissime cuoche che non hanno dimestichezza con il web o non hanno modo di mostrare la propria bravura, cercano i giusti meriti e consensi invitando amici a cena e amano essere ricordate per una cenetta o per quel dolcetto strepitoso mai mangiato prima, quindi gelosissime del loro sapere culinario! :)




Ingredienti:

250 ml di succo di mandarino (filtrato)
180/200 di zucchero (secondo i vostri gusti, io preferisco 180 gr)
60 gr di burro
60 gr di maizena
Un cucchiaio di mandarinetto a piacere

Procedimento:

Mettere lo zucchero e la maizena setacciata in un piccolo tegame e mischiare insieme.
Versare a filo e a fuoco spento, il succo di mandarino mischiando dal centro verso le pareti in modo da raccogliere pian piano le polveri in maniera che non si formino grumi.
Quando avrete versato tutto il succo aggiungere il burro in un unico pezzo, accendere il fuoco e cominciate a mischiare mantenendo la fiamma molto bassa.
Quando la crema comincerà a prendere consistenza assomigliando ad una marmellata togliere da fuoco.
Lasciare raffreddare.
Appena tolta dal fuoco la crema avrà la trasparenza tipica delle gelatine di frutta.
Quando sarà completamente fredda montatela con le fruste: da trasparente diventerà corposa, vellutata, Cambiando anche di colore.
Si mantiene in frigo per giorni.

Provata anche a limone: decisamente per chi ama i sapori forti! Ricordatevi di aumentare la quantità di zucchero (anche 100 gr) e usare meta' succo di limone e metà d'acqua. Altre varianti suggeritemi: all'arancia e alla fragola, ovviamente filtrandone il succo.

19 commenti:

arabafelice ha detto...

Adoro tutti gli agrumi, figurati se non provo anche la versione al limone...tanto anche da me ancora si trovano con facilita'.
Grazie alla tua mamma di aver condiviso una ricetta cosi' preziosa, ed a te per averla pubblicata.
Buona giornata!

cinzietta ha detto...

Geniale l'idea della surgelazione dei manderini interi! è quasi come la crema all'acqua di zia Anita, cambiano un pò le proporzioni. Quindi è buona di sicuro.
Grazie!

p.s. ho circa 1kg di pasta di zucchero colorata e nei ritagli di tempo provo provo e provo..;)

Alem ha detto...

ti volevo proprio chiedere se si può fare con altri succhi, e tu mi hai già dato la risposta!!!
Grazie a tua mamma per aver condiviso con noi questa ricetta!

Sarah ha detto...

Io ho fatto il curd al mandarino quest'inverno ed è una vera delizia!
Anche questa crema mi ispira un sacco, dev'essere davvero buonissima :)

saraq ha detto...

mmmm deliziosa solo a vedersi , figuriamoci a mangiarla :))

cavoliamerenda ha detto...

niente uova? non l'avrei mai pensato dalla prima foto! (dalle altre forse si poteva intuire per la trasparenza)
meglio, io sono un po' diffidente nei confronti dei curd, lo confesso...
mi sa che dovrò aspettare il prossimo anno però...

dolceamara ha detto...

Ma che crema golosa appena tornerà la stagione dei mandarini, la provo.

Snooky doodle ha detto...

che bonta!!

marjlet ha detto...

Cinzietta@
Sai che della crema all'acqua ho sentito tanto parlare ma non ho mai letto la ricetta?
Stupida diffidenza tipica di chi poi alla fine prova e non lascia piu' la ricetta, quindi sono certa che appena la proverò diventerà parte del mio repertorio :D
Aspetto di vedere il risultato dei tuoi esperimenti ;)

Cavoliamerenda@
Pure io sono diffidente nei confronti del curd.. quando lo faccio lo consumo subito non lo conservo mai!

cavoliamerenda ha detto...

Sì, e tra l'altro anche il sapore non mi convince del tutto, sento troppo le uova che secondo me interferiscono con la frutta.
Però sarei curiosa di provare l'agar agar al posto della maizena, per vedere come cambia la consistenza...

Marianna ha detto...

oh...che buonaaaaaaaaaaa..e anche a fragola sarà uno spettacolo...senti ma dei mandarini congelati poi si possono usare anche l'interno,tipo per fare questa crema?se si come?
cmq complimenti per il blog,dawero...
è la prima volta che ti scrivo...
ciao ciao

Valeria ha detto...

congelare i mandarini interi e il succo di arancia... che ideona! complimenti per questa golosissima crema!!

Farfallina ha detto...

Bellissima questa ricetta, se riesco a recuperare il succo dal freezer la provo. Buona buona, e grazie all mamma ;D

Cristina ha detto...

che bella dritta quella di surgelare i mandarini, e anche il fatto che mancano le uova...gentilissima la tua mamma a voler condividere anche con chi non assaggia dal vivo i suoi manicaretti!

Rita ha detto...

Buonissima!!!
Da provare sicuramente il prossimo inverno: intanto stampo e archivio. Grazie!

Buon weekend
Rita

Asa_Ashel ha detto...

ha una certa parentela, un po' larga ok, con la tua crema siciliana senza uova che io aromatizzo sempre con succo di limone e arancia. Mi Piace molto questa declinazione, e prima di arrivare alla fine del post stavo già progettando l'alternativa arancia o limone, che i mandarini non li trovo più, quindi grazie della dritta zucchero/acqua.
Che poi a ben bensarci più avanti si potrebbe sposare bene anche con le pesche.

rosypasticciona ha detto...

E' dalle persone come te e la tua mamma che gentilmente mettono a disposizione il loro sapere culinario, che possiamo conoscere e apprezzare tante specialià.
Ho giusto i limoni in frigo ai quali ho tolto la parte gialla per farci il limoncello.....mi chiedevo a cosa potevo abbinare oltre ad un pan di spagna la crema al limone....
hai un'idea ?
Un saluto a te a alla tua mamma .

P.S. Falle leggere i commenti entusiasti che ti lasciamo penso che le faranno molto piacere.

Landscape ha detto...

Cara Marjlet,
giorni fa un contadino amico di mio padre ci ha regalato quattro "limoncini", dicendoci che sua moglie li utilizza per fare dell'ottimo limoncello...
facendo una ricerca ho scoperto la vera identità di questi limoni decisamente insoliti (bozzolosi, apparentemente senza alcun profumo): limette di Roma!
così mi sono decisa a fare questa tua bellissima crema! l'ho realizzata usando 200ml di succo, 100g di zucchero (ma poteva andarcene anche meno, visto che questi frutti hanno un sapore dolce e quasi vanigliato), burro e fecola di patate in proporzione (anche se avrei messo meno di ciascuno dei due). il risultato? D E L I Z I O S A ! da mangiare anche così, col cucchiaino! sabato è il compleanno di mamma e, poiché le piacciono molto i sapori agrumati dolci e avvolgenti, ho deciso che le farò un cheesecake "a modo mio" utilizzando la crema di limette! grazie, perché è veramente un'idea facile, sana e veloce per render magico anche il dolce più semplice! la proverò all'arancia, prima che quelle di giardino spariscano.

sally ha detto...

Stupenda, ha un aspetto meraviglioso!! Deve essere buinissima, me la devo segnare assolutamente!