lunedì 22 marzo 2010

Baby shower: sono invitata anch'io!


Da qualche tempo mi capita di ricevere richieste da parte di Americani che per motivi di lavoro vivono qui a Catania, dentro la loro base militare NATO, in cui la loro vita si svolge regolarmente ed e' cosi' ben attrezzata come se un pezzetto d'America sia stata ritagliata ed incollata tra le pianure Catanesi.
E' stranissimo vedere un pezzo d'america, con tanto di "Street" numerate, fast food, sale ricreative, confraternite, market, scuole e tanto altro, svilupparsi i pochi ettari!
E se da una parte tutto questo affascina e per un attimo ti fa sentire in "America", percorrendo pochi km da casa, dall'altra parte credetemi, e' veramente triste vedere questo piccolo mondo circoscritto da filo spinato, una zona no limit, che separa dagli affetti più cari e che tiene lontano dalla propria terra per lungo tempo.

Dopo il compleanno di Luca con la torta di Scooby, nome italianissimo ma lui americanissimo, sono stata invitata ad un baby shawer!
Ovviamente non in maniera fisica, ma ci sarò con la mia Simba cake.

Cos'e' un baby shower?
Letteralmente significa " festa del bebè", ed e' un usanza americana dove il bebè viene festeggiato ancora prima di nascere, con un party che richiede un organizzazione molto lunga ed impegnativa.
Si, avete capito bene... una festa al nascituro!
La mamma in procinto del parto organizza, con tanto di inviti, addobbi, festoni, fiori, palloncini, giochini in tema della nascita, un pomeriggio di festa il cui invito e' esteso ai famigliari ( quasi sempre solo donne) e alle amiche più care che arriveranno al party con un regalino per il pargoletto che deve ancora nascere.
La puerpera offre alle amiche un rinfresco , con tanto di torta in tema ai decori scelti per l'addobbo della stanza in cui si svolgerà la festa.

Tutto questo sembrerà molto strano ma mi sembra una vera furbata, visto che come nostra usanza, normalmente visite e regali vengono ricevuti dopo la nascita, nel periodo in cui siamo stravolti dalle poppate notturne, dai nuovi ritmi e dalle notti in bianco, momenti in cui non riesci a goderti appieno la condivisione di quel momento bellissimo con le persone più care.

Detto questo, capite il peso della responsabilità che ho sentito:
La torta doveva rappresentare il cucciolo del re leone, doveva essere abbastanza grande da bastare per 30 persone, doveva essere giocosa ma non esagerata.
Decido di fare un basso rilievo, la cornice e il decoro finale e' venuto fuori in maniera molto naturale.


Se anche voi avete voglia di cimentarvi in qualcosa del genere, cosa che non richiede molta manualità ma un po' di accortezza procedete cosi':
  1. scegliete il disegno che più vi piace, in uno di quei siti in cui ci sono disegni per bambini da stampare e colorate, ma state attenti nella scelta: il disegno deve avere contorni semplici facilmente riportabili sulla pasta di zucchero;
  2. ingrandite con una fotocopiatrice il disegno nelle dimensioni che vi servono per la vostra torta: scegliete prima la teglia da utilizzare per la base;
  3. riportate la sagoma intera o divisa in elementi grandi sulla carta forno tralasciando i particolari: per il re leone ho diviso la sagoma in 4 pezzi (testa, busto, zampine bianche). Ritagliate e usate le sagome di carta poggiandole sulla pasta di zucchero stirata e ritagliando con un taglierino affilato i contorni;
  4. assemblate come un puzzle i vari pezzi sulla carta forno, (vi consiglio di farlo quando la pasta non sia ancora asciutta, avrete la possibilità' di fa combaciare meglio i pezzi non facendo vedere gli stacchi, fate attenzione a non far perdere eccessivamente la forma alle vostre sagome;
  5. con gli appositi attrezzini disegnare sulla sagoma eventuali particolari (in questo caso ho disegnato i tratti del viso) e quando la sagoma principale sarà asciutta applicare altri elementi del vostro disegno con la pasta di zucchero, sempre ricavati, come detto prima con piccole sagome ricavate con la carta forno.
Prendete coraggio e affidatevi a pennelli e colori per i particolari che volete mettere in risalto: in questo caso gli occhi e le orecchie sono stati dipinti.

L'operazione che richiede molta attenzione e' il momento in cui dovrete posizionare la sagoma di zucchero sulla torta: può spezzarsi, questo e' il motivo per cui vi consiglio di separare la sagoma principale in almeno 2 pezzi se molto grande o cominciare con piccoli disegni se non avete molta dimestichezza.

Prima di applicare Simba e rivestire la torta con la pasta di zucchero bianca, ho ritagliato la base usando la sagoma principale e lasciando almeno 4 cm di margine.



La copertura in bianco non e' casuale ma voluta per far risaltare più possibile il leoncino.
Le foglie intorno per dare l'idea che Simba sbucasse fuori dalla giungla.
L'unica raccomandazione fatta da chi ha richiesto la torta : quest'ultima riguardo al sapore doveva essere assolutamente un' American recipe.
Con la chocolate truffle cake di Diletta sono andata sul sicuro!

30 commenti:

dolceamara ha detto...

Anche stavolta sei stata bravissima, la futura mamma non potrà che essere felice di questa torta.Baci. Lisa

Alem ha detto...

la tua torta è come al solito bellissima!
In realtà il baby shower mi sembra uns uper furbata, io me le ricordo ancora le visite post parto. Un delirio!

Babs ha detto...

troppo scontato dirti che la torta è splendida, sei talmente professionale che neppure per sbaglio c'è una grinza fuori posto.
è naturale e molto positivo che gli americani ti abbiano eletta baby shower!
se solo fossimo un pò meno distanti, verrei a lezione da te.
un abbraccio.
grazie
b

Michela ha detto...

E davvero bella! Perfetta!
A presto,
Michela

Chez Denci ha detto...

Sembra una foto/cartolina più che un disegno zuccheroso.. Bellissima davvero!
Ciao, Debora.

Sapori dei Sassi ha detto...

a che bello Lety! Lo sai che il Re Leone era il mio cartone preferito? :)
Angela

krissy ha detto...

Ma è perfetissima, complimenti!...sicura che è vera? ;-)

Betty ha detto...

che bella!!! Bravissima!

rosypasticciona ha detto...

OH my god !!
It's very wonderfol!!!
Con il mio ristretto vocabolario di inglese è senza ombra di dubbio una delle esclamazioni che le signore al party avranno esclamato.
yuo are a candy witch !! ;))

Alice ha detto...

mamma mia ma tu non hai mani di fata, sono manine sante!!!!
guarda, non mi vergogno proprio della mia invidia..sei troppo brava, mille complimenti!
poi io sono cresciuta da piccola con un periodo da re leonite acuta, lo guardavo tutti i giorni!
ciao!!

elisa ha detto...

bellissima davvero come sempre ...complimenti davvero..baci

Barbara ha detto...

Come sempre sei bravissima! Gli occhi di Simba esprimono tanta tenerezza! Un bacio!

afrodita ha detto...

Quando abitavo ancora a Catania mi capitava di partecipare alla festa del 4 luglio che si tiene alla base. E' vero, una sensazione molto particolare vedere un pezzo di America così reale in un contesto mooolto siciliano!
Barbecue con costolette, hamburger, fiumi di birra, giochi, risate... ma anche tanto filo spinato e militari a controllare.
Lo stesso tipo di festa viene fatta per la posta a pochi giorni dal matrimonio, una festa tutta tra donne, con tanti scherzi e regali non costosissimi, ma sempre molto utili.
Complimenti per la torta, come sempre:-)

afrodita ha detto...

non posta, ma sposa ... e forse un secondo caffè mi farà bene!

Francesca ha detto...

Avevo sentito dire di questo tipo di festa:la trovo anch'io azzeccatissima!Bellissima la torta,come del resto tutte le tue creazioni.

Anche qui in friuli,precisamente ad Aviano,abbiamo una base americana e quello che tu descrivi per Catania è identico a quello che c'è da noi...anche se ultimamente si sente dire che vogliono smantellare il tutto!Peccato per tutti quei commercianti che nei dintorni ci vvivevano.

banShee ha detto...

Ciao :)

Mi chiamo Elena e sul mio blog di cucina sto raccogliendo delle ricette, insieme agli altri food blogger, per creare una raccolta. :)

Si tratta di ricette "a colori" che verrebbero poi raccolte (citando ovviamente le fonti) in un ebook scaricabile da tutti gli amanti della buona cucina.

Se ti può interessare, questo è il link dove ci sono tutti i dettagli. :)

Raccolta ricette di cucina


Spero di aver destato la tua curiosità. :P

Ti auguro buona giornata,

elena.

sabrine d'aubergine ha detto...

Ti dirò: ho quasi paura che m'invitino a una festa del genere... perché non sarei mai alla tua altezza! Torta spettacolare. E di ottimo auspicio. Bravissima! A volte bisogna accontentarsi di guardare...
A presto!

Sabrine

marjlet ha detto...

Grazie per tutti i vostri complimenti!:)
Afrodita@
Ogni 4 Luglio ci sono anche io! :)))

Francesca@
Anche qui si respira la stessa aria, bu chissà come finira'!

banShee@
Elena grazie per l'invito:)

sabrine d'aubergine@
Io non sono moldo d'accordo con te:Non bisogna mai accontentarsi, meglio provare ;)

Lady Cocca ha detto...

Bellissimo...e certo non potevano che non invitare te...sei fantastica!!!

Pagnottina ha detto...

Farti i complimenti é davvero poco... Sono veramente estasiata dalle tue creazioni..Cmq lavorare in una base nato ha i suoi vantaggi e gli americani dietro quel filo spinato sono organizzatissimi. Hanno tutto ciò che le basi italiane non hanno...Un ciao e a presto

miche ha detto...

ciao marjlet...prima di tutto complimenti..poi volevo, se era possibile un piccolo aiutino e un consiglio: mi sto apprestando a fare la mia prima torta decorata, avendo ricevuto in dono il libro "torte spettacolari", il libro parla sempre di una torta doppiamente ricopertada uno strato di marzapane e da uno di pasta di zucchero o glassa...forse non è necessario???poi mi chiedevo se pasta di zucchero o marzapane sono facilmente reperibili (vivo a palermo)o è meglio farli in casa??se mi dici che è meglio di quale ricetta devo fidarmi??e poi se era possibile sapere la ricetta della crema di burro...io ne ho una con la meringa francese o è possibile evitare la meringa??giuro:non so da dove cominciare ma prima di farlo mi piacerebbe avere delle certezze!!!!grazie mille :-)

may26 ha detto...

(^_^) ciao Marjlet,wow!!! complimenti sei bravissima ...sfido io che gli americani si affidano a te per i loro Party (-_^) un abbraccio baci ♫♫♪

marjlet ha detto...

grazie a tutti!

Miche@
Riguardo al doppio strato di marzapane e pasta di zucchero mai sentito: ma non penso sia una goduria per il palato :D!
Devi intonacare la torta con la crema di burro e poi ricoprire con la pasta di zucchero o con il marzapane se piu' ti piace.
La pasta di zucchero e' venduta in italia dalla Decora, prova a cercare il rivenditore piu' vicino casa sul sito, il marzapane lo trovi in panetti pure al supermercato ma per questo genere di torte mai provato.
Per la crema di burro devi lavorare burro ammorbidito con zucchero a velo (rapporto 1:2 cioe' per 100 gr. di burro 200 di zucchero)aggiungi alla fine qualche cucchiaio di latte montando sempre.

miche ha detto...

grazie mille, adesso provo a chiamare in uno di qst negozi che mi segnala il sito....grazie per le dosi della crema al burro..indbbiamente molto meno laboriosa di quella che avevo io....lo so che è strano ma ele di deleciously, che i ha inviato il libro che ti dicevo edito da bibliotheca culinaria, mi ha spiegato che per una questione di umidità, per preservare meglio le decorazioni dall'umido della torta...cmq non penso che coprirò due volte, già mi sembra troppo dolce così.....grazie ancora

Gaia ha detto...

si sta per avvicinare la festa di fagiolino e pensavo proprio di decorare la torta con spaidemmen, il suo idolo di quest'anno..
;-)
con i tuoi consigli spero di riuscire a fare qualcosa di decente!
grazie!

Rosmarina ha detto...

Wow, io sono sempre affascinatissima da quella base militare, davanti a cui passo ogni volta che dall'aeroporto di catania vado dai miei parenti a Caltagirone!! Fin da piccola ogni volta che passo davanti a Sigonella ho i tuoi stessi pensieri, sembra una perfetta cittadina americana del New Jersey che un bel giorno si risveglia nel mezzo della pianura di Catania e mollata lì. E' stranissimo, e posso solo immaginare la solitudine e il soffocamento che provano gli abitanti rinchiusi in una cittadina che sembra onirica nella sua incongruenza. Ma nonostante tutto mi attrae un sacco! Mi sembra pazzesco che una cittadina così piccola racchiuda tutto ciò che serve a centinaia di persone. Mi piacerebbe visitarla il 4 luglio, quando la aprono anche ai "nativi"! Dev'essere un'esperienza straniante.
Detto questo, la torta sembra presa da una pasticceria americana, è perfetta!! Beati gli invitati al Baby Shawer!

Aurora ha detto...

ciao mitica Marjlet! vorrei chiederti: hai mai provato la basic yellow cake, la cui ricetta si trova sul sito wilton? quale tipo di zucchero a velo usi per fare la crema al burro, quello preconfezionato in busta o quello sfuso venduto a peso?

grazie Aurora

marjlet ha detto...

Aurora@
Mai provata perche' solitamente faccio una margherita, molto simile a questa della wilton.
Ho invece provato la lemon cake, molto buona e umida al punto giusto: con lo zucchero della glassa si sposa benissimo!
Riguardo allo zucchero a velo io compro pacchi da 7 kg alla Metro.
Va bene qualsiasi tipo, mi trovo malissimo quando provo a farlo in casa.

Buona Pasqua a tutti! :)

Marianna ha detto...

hey ciao...è la prima volta ch eti scrivo ma ti seguo da tanto...avrei mille cosa da chiederti ma pe ril momento vorrei chiederti siccome ho letto fra i commenti:
mi diresti la ricetta che hai seguito per la LEMON CAKE???
grazie mille

marjlet ha detto...

Ciao Marianna!
La ricetta di lemon cake che uso di più e' questa http://www.joyofbaking.com/LemonFrostedLemonCake.html
La trovo molto buona , umida e aromatica!
Si sposa benissimo con la crema di burro e il fondente.